Logo

Top 10 migliori giochi come Rainbow Six Siege

  Top 10 migliori giochi come e simili a Rainbow Six Siege  

Leggi questo post in :

 

10. FAR CRY 5

 

Far Cry 5 è un nuovo giro sull’entusiasmante giostra di Ubisoft, un’esperienza ricca e divertente, con davvero tante cose da fare e un set di sfide piuttosto impegnative. Non si tratta di un episodio rivoluzionario, certo: al di là dell’ambientazione e dei villain inediti, invero scritti molto bene, quello che vi ritroverete a fare nel corso della campagna avrà un sapore alquanto familiare.

L’ampio sandbox di Hope County nasconde tante opportunità, tante attività con cui è possibile cimentarsi, diversi veicoli da utilizzare e NPC con cui interagire, ed è dunque un peccato che al gioco manchi quel tocco in più, in termini di rifinitura e direzione, che avrebbe potuto fare la differenza e proiettare il nuovo titolo Ubisoft in una categoria superiore: quella delle esperienze imprescindibili.

Source: Multiplayer.it

Siamo rimasti piacevolmente sorpresi da Far Cry 5 e dalla cura riposta in ogni suo elemento. L’accento sul comparto narrativo cambia la percezione stessa della progressione, non più appesantita da una routine ormai divenuta priva di mordente. I temi trattati non toccano più la sola follia ma qualcosa di oscuro e profondo, al punto tale da destabilizzare chi gioca. Un gameplay solido ed affinato negli anni, unito ad una mole contenutistica di alto livello, garantiscono diverse ore di divertimento incartato in un ottimo comparto artistico e tecnico. I tempi della malvagità insana di Vaas sono finiti: ora siamo tutti fratelli e sorelle che attendono l’apertura dei cancelli dell’Eden.

Source: Eurogame.it

 

Far Cry 5 System Requirements

  • CPU: Intel Core i5-2400 | AMD FX-6300 @ 3.5 GHz or better
  • CPU SPEED: Info
  • RAM: 8 GB
  • OS: Windows 7 SP1, Windows 8.1, Windows 10 (64-bit versions only)
  • VIDEO CARD: NVIDIA GeForce GTX 670 | AMD R9 270 (2GB VRAM with Shader Model 5.0 or better)
  • PIXEL SHADER: 5.0
  • VERTEX SHADER: 5.0
  • DEDICATED VIDEO RAM: 2048 MB
  • CPU: Intel Core i7-4770 @ 3.4 GHz | AMD Ryzen 5 1600 @ 3.2 GHz or equivalent
  • CPU SPEED: Info
  • RAM: 8 GB
  • OS: Windows 7 SP1, Windows 8.1, Windows 10 (64-bit versions only)
  • VIDEO CARD: NVIDIA GeForce GTX 970 or AMD R9 290X (4GB VRAM with Shader Model 5.0 or better)
  • PIXEL SHADER: 5.0
  • VERTEX SHADER: 5.0
  • DEDICATED VIDEO RAM: 4096 MB

9. Overwatch

 

Overwatch non è un titolo facile da definire anche se non è il primo nel suo genere. A renderlo speciale è la ricerca di un equilibrio tra accessibilità, varietà e competitività che ci restituisce un gioco colorato, frizzante e veloce, zeppo di personaggi tutti diversi e capace di rendere divertente da usare anche una fragile curatrice. Il primo sparatutto targato Blizzard fa senza alcun dubbio parte della compagine dei titoli facili da imparare e difficili da padroneggiare e questo a prescindere da qualsivoglia considerazione sulla dimensione eSport.

Quest’ultima, comunque, non è da escludersi e non solo in forza dell’equilibrio attuale, comunque sorprendente considerando le enormi differenze tra i ventuno personaggi, ma nell’ottica di un futuro che potrà contare sull’inconfondibile e duraturo supporto Blizzard. Il resto, quello che si chiama gameplay ed è tutto quello che conta, ha bisogno di qualche rifinitura e ci chiede di sopportare qualche compromesso non proprio trascurabile ma si fa perdonare con un’esplosione di azione e divertimento di quelle che non si vedevano da tempo.

source: Multiplayer.it

Dopo le tante beta, a più di un anno dall’annuncio è uscito finalmente Overwatch. Quello che ci ritroviamo tra le mani è un FPS innovativo che a modo suo evolve il concetto di sparatutto tramite una narrativa veicolata dall’esterno e un gameplay ibridato con il genere MOBA dove il gioco di squadra domina la scena. Purtroppo, nonostante il titolo sia divertente per tutti, la vena competitiva fa sì che tante sfumature delle meccaniche avanzate di gioco non siano facilmente accessibili, rendendo alcuni personaggi decisamente più facili da usare rispetto ad altri.

Nulla da dire invece sulla direzione artistica che ha curato nei minimi dettagli ogni aspetto grafico di Overwatch. Tecnicamente si poteva osare un pelo di più per texture e modelli, ma considerata la fluidità generale e la piacevole resa a schermo non ci sono particolari rimorsi. Sembra che Blizzard abbia fatto centro anche stavolta, ma solo il tempo riuscirà a dirci se Overwatch riuscirà ad imporsi come un nuovo pilastro del genere.

source: Spaziogames.it

Overwatch System Requirements

  • CPU: Intel Core i3 or AMD Phenom X3 8650
  • CPU SPEED: Info
  • RAM: 4 GB
  • OS: Windows Vista/7/ 8/10 64-bit (latest Service Pack)
  • VIDEO CARD: Nvidia GeForce GTX 460, ATI Radeon HD 4850, or Intel HD Graphics 4400
  • PIXEL SHADER: 4.0
  • VERTEX SHADER: 4.0
  • DEDICATED VIDEO RAM: 768 MB
  • CPU: Intel Core i5 or AMD Phenom II X3, 2.8 GHz
  • CPU SPEED: Info
  • RAM: 6 GB
  • OS: Windows Vista/7/ 8/10 64-bit (latest Service Pack)
  • VIDEO CARD: Nvidia GeForce GTX 660 or ATI Radeon HD 7950
  • PIXEL SHADER: 5.0
  • VERTEX SHADER: 5.0
  • DEDICATED VIDEO RAM: 2 GB
 

8. Ghost Recon Wildlands

 
 

Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands segna un ottimo debutto per la serie nel genere degli open world, pur senza rinunciare agli aspetti strategici che da sempre caratterizzano il franchise. Si tratta di un titolo in grado di offrire davvero tanto in termini numerici, con una quantità enorme di missioni principali e secondarie, una libertà assoluta in termini di approccio e movimento, nonché un set di panorami fantastici che è possibile ammirare durante le varie fasi della giornata.

Allo stesso tempo, però, si riscontra un’evidente mancanza di personalità, il comparto narrativo risulta poco convincente e le situazioni tendono a ripetersi, ma soprattutto alcune scelte nell’ottica del gameplay sembrano pregiudicare la sfida, introducendo eccessive semplificazioni. Da questo mix di sentimenti contrastanti emerge tuttavia l’idea di un gioco divertente, supportato da un multiplayer cooperativo dotato di grande potenziale, che non mancherà di darvi qualche bella soddisfazione.

Source: Multiplayer.it

 

Ghost Recon: Wildlands è un titolo unico, uno shooter open world con un mondo così bello e definito da fare fatica a credere a quanto sia grande. La longevità notevole del gioco è comunque parzialmente intaccata dalla ripetitività delle missioni, che hanno sì occasionali guizzi a livello di design, ma sono per lo più piuttosto ripetitive, sia per tipologia che per approccio richiesto.

Stranamente, giocare in singolo sembra quasi più funzionale per prendersi i propri tempi e approcci, ma con un giusto team Wildlands sa tirare fuori il meglio di sé, al prezzo di un avanzamento più lento all’interno dell’avventura. La poca varietà di attività, un arsenale inutilmente grande e un sistema di guida “tutto speciale” sono comunque passi falsi di un certo peso, ma che non riescono ad affossare un gioco assolutamente magnetico a modo suo, in cui il mondo, protagonista indiscusso, saprà tenervi occupati a lungo.

Source: IGN

Ghost Recon Wildlands System Requirements

  • OS: Windows 7 SP1 (64 bits)
  • CPU: Intel Core i5-2400S 2.5 GHz, AMD FX-4320 4 GHz
  • RAM: 6 GB
  • HDD: 50 GB
  • GPU: Nvidia GeForce GTX660, AMD R9 270X
 
  • OS: Windows 7 SP1 / 8 / 10 (64 bits)
  • CPU: Intel Core i7- 3770 3.5 GHz, AMD FX-8350 4 GHz
  • RAM: 8 GB
  • HDD: 50 GB
  • GPU: Nvidia GeForce GTX970 / GTX 1060, AMD R9 390 / RX480

7. Counter Strike Global Offensive

Counter Strike: Global Offensive è un ottimo ammodernamento della serie, capace di rispettare la tradizione dei mitici predecessori più di quanto non fece CS: Source, ma allo stesso tempo di introdurre diverse novità ed opzioni di gioco per rinverdire l’interesse dei veterani e attrarre i novizi.

Le modalità introdotte sono divertenti e studiate con competenza, così come le mappe originali, mentre qualche piccolo difetto tecnico permane e probabilmente verrà limato con le prossime patch. Inoltre il supporto per i contenuti della community garantisce da subito un’offerta ricca che, considerati i 10.99 euro di esborso richiesti, ci sentiamo di consigliare senza riserve ad ogni appassionato del genere.

Source: Multiplayer

A conti fatti Counter-Strike: Global Offensive si presenta come lo sparatutto multiplayer dell’anno, almeno in ambito PC. Non prova nemmeno a reinventarsi: ripropone in salsa aggiornata quella che è ancora oggi a distanza di anni una delle migliori esperienze ludiche in assoluto in tutta la sua durezza e incapacità di fare sconti. I neofiti sono avvertiti. Impossibile resistergli con questa grafica al passo coi tempi e un prezzo che invita fortemente a comprarlo: un must per tutti i fan di Counter-Strike e non solo.

Source: Spaziogames.it

 

Counter-Strike: Global Offensive System Requirements

  • OS: Windows Vista / XP / 7
  • CPU: Intel 2 Duo E6600, AMD Phenom X3 8750
  • RAM: 2 GB
  • HDD: 8 GB
  • GPU: 256 MB
  • DirectX: 9
 

6. Call of Duty Black Ops 3

 

Se amate la serie e comprate abitualmente CoD per la campagna, con Black Ops 3 non resterete delusi, nonostante il lieve passo indietro narrativo rispetto a Black Ops 2, e in più Treyarch vi darà in pasto un multiplayer solido e una quantità di modalità extra davvero impressionanti.

Certo, il comparto tecnico non è al top per quanto concerne gli sparatutto e il gameplay ormai lo conoscerete a memoria, nonostante le numerosissime aggiunte, ma se volete uno shooter completo e capace di durarvi per tutto l’anno videoludico beh, qui avrete davvero pane per i vostri denti.

Source: Spaziogames

Senza dubbio questo è il Call of Duty più ricco in termini di contenuti degli ultimi tempi. La Campagna alternativa Nightmare con gli zombi è davvero una bella sorpresa, per un’esperienza di gioco per certi versi migliore di quella standard, che non colpisce nel segno come da tradizione Treyarch nonostante tematiche di grande fascino.

Sulla bontà della modalità Zombies normale c’è poco da dire, mentre del multiplayer competitivo non possiamo non apprezzare il nuovo sistema di movimento, un po’ meno alcuni degli Specialisti e i tanti muri invisibili delle mappe.

Source: Multiplayer.it

 

Call of Duty Black Ops 3 System Requirements

  • CPU: Intel Core i3-530 @ 2.93 GHz / AMD Phenom II X4 810 @ 2.60 GHz
  • CPU SPEED: Info
  • RAM: 6 GB
  • OS: Windows 7 64-Bit / Windows 8 64-Bit / Windows 8.1 64-Bit
  • VIDEO CARD: NVIDIA GeForce GTX 470 @ 1GB / ATI Radeon HD 6970 @ 1GB
  • PIXEL SHADER: 5.0
  • VERTEX SHADER: 5.0
  • DEDICATED VIDEO RAM: 1 GB
 

5. Apex Legends

 

Apex Legends è probabilmente il miglior battle royale attualmente sulla piazza, uno sparatutto immediato e godibile ma dotato anche di un certo spessore strategico, che si ritrova nelle caratteristiche e nelle abilità dei personaggi (ottimi) ma anche in una dotazione completa per quanto concerne l’equipaggiamento sparso all’interno della mappa.

Lo scenario ha i suoi alti e bassi, appare valido nella composizione ma inevitabilmente già visto negli asset, fornendo in ogni caso un enorme, affascinante campo di battaglia per partite da sessanta giocatori sempre parecchio spinte, coinvolgenti e divertenti. Se questo è solo il debutto per il titolo di Respawn Entertainment, siamo davvero curiosi di vedere fin dove Apex Legends riuscirà a spingersi nei prossimi mesi.

Source: Multiplayer

Apex Legends è il battle royale che mancava, ma è anche quello che non ti aspetti, arrivato dal nulla e quasi in incognito, capace di conquistare il cuore di milioni di giocatori in appena una manciata di giorni. È un free-to-play ma è anche un Tripla A, ed è proprio con questi ingredienti che Respawn Entertainment torna sul mercato e si prende la sua rivincita, confezionando un titolo fresco nel gameplay e solido nella forma, in grado di fondere il meglio del genere di appartenenza con i tratti vincenti dell’hero shooter. In più è un FPS fortemente skill-based, perciò è anche spettacolare e semplice da vedere, e non è un caso che Twitch gli sia letteralmente impazzito dietro.

Il modello sembra lo stesso adottato da Fortnite, sia per quanto riguarda la struttura stagionale che per il sistema dei battle pass: presto arriveranno eventi a tema, nuove armi, eroi e, stando alle ultime del CEO Vince Zampella, addirittura un pool di mappe nuove di pacca. La roadmap è chiarissima, e pare che Respawn sia intenzionata a fornire il miglior supporto possibile alla sua ultima creazione, e visti gli incredibili risultati, non possiamo che dargli ragione.

Insomma, sembra proprio che anche EA abbia trovato la sua gallina dalle uova d’oro, e ovviamente adesso deve soltanto procedere con cautela, senza esagerare, perché per perdere i favori del pubblico basta un attimo. Non sappiamo dire se questa sarà davvero la fine di Fortnite di cui molti parlano, però personalmente posso dirvi che Apex: Legends funziona alla grande, e che se girasse sul display della mia lavatrice probabilmente lo giocherei anche lì.

Source: Everyeye

 

Apex Legends System Requirements

  • CPU: Intel Core i3-6300 3.8GHz / AMD FX-4350 4.2 GHz Quad-Core Processor
  • CPU SPEED: Info
  • RAM: 6 GB
  • OS: 64-bit Windows 7
  • VIDEO CARD: 1 GB NVIDIA GeForce GT 640 / Radeon HD 7730
  • PIXEL SHADER: 5.0
  • VERTEX SHADER: 5.0
  • FREE DISK SPACE: 22 GB
  • DEDICATED VIDEO RAM: 1 GB
  • CPU: Intel i5 3570K / Ryzen 5 CPU or equivalent
  • CPU SPEED: Info
  • RAM: 8 GB
  • OS: 64-bit Windows 7
  • VIDEO CARD: 8 GB Nvidia GeForce GTX 970 / AMD Radeon R9 290
  • PIXEL SHADER: 5.1
  • VERTEX SHADER: 5.1
  • FREE DISK SPACE: 22 GB
  • DEDICATED VIDEO RAM: 8 GB

4. Insurgency

Insurgency è un titolo ostico, composto in gran parte da modalità che costringono ad attendere diverso tempo prima di poter ritornare in gioco e reso ancora più complesso da un’interfaccia spartana e dalle numerose mancanze. Ma è anche un gioco ricco di profondità e potenziale che, avvicinato con pazienza e comprensione, può già regalare diverse soddisfazioni ad un prezzo decisamente competitivo.

Source: Multiplayer.it

E’ innegabile come Insurgency, da semplice mod per Half-Life 2, abbia fatto molta strada sul cammino che l’ha portato a conseguire questa meritata promozione come titolo ‘ad-hoc’. Sicuramente, il titolo New World Interactive, non ha abbandonato la vena realistica che l’ha sempre contraddistinto sin dagli esordi, arricchendosi, anzi, di nuove modalità di gioco nelle quali il lavoro di squadra è un elemento ancor più imprescindibile.

E’ proprio nello studio di strategie collettive, e nella soddisfazione di ritrovare i propri compagni solamente dopo la sudatissima conquista di un obiettivo, che Insurgency darà il meglio di se a tutti quei giocatori in grado di passare oltre ad un comparto tecnico onesto, ma non propriamente next-gen. Se questa è la tipologia di conflitto che preferite, Insurgency potrebbe perfino tornare a regalarvi quei momenti esaltanti che l’FPS tripla A di turno fatica a regalarvi da qualche tempo.

Source: Everyeye

 

Insurgency System Requirements

  • CPU: Intel Core 2 Duo E6600 or AMD Phenom X3 8750 processor or better
  • CPU SPEED: Info
  • RAM: 4 GB
  • OS: Windows 8/7/Vista/XP
  • VIDEO CARD: Video card must be 512 MB or more and should be a DirectX 9-compatible with support for Pixel Shader 3.0
  • PIXEL SHADER: 3.0
  • VERTEX SHADER: 3.0
  • SOUND CARD: Yes
  • FREE DISK SPACE: 6 GB
  • DEDICATED VIDEO RAM: 512 MB
 

3. Operation Flashpoint Dragon Rising

 

L’agognato esordio nella corrente generazione di questa importante serie si è sicuramente rivelato un buon titolo. L’offerta è di altissima qualità, grazie ad un quantitativo di contenuti davvero sterminato e ad un livello di realismo molto alto.

L’unico dubbio che ci sentiamo di sollevare è se una tipologia di gioco quale la simulazione bellica, con un così alto grado di sfida, sia effettivamente adatta innanzitutto al pubblico console, ma soprattutto non sia più idoneo alla postazione tipica del pcista duro e puro incollato alla fida accoppiata mouse e tastiera. Inoltre, il comparto tecnico senz’altro buono, ma troppo inferiore alla controparte PC non fa che alimentare la nostra sensazione. In definitiva, se amate il genere, sapete che cosa vi aspetta e se potete, scegliete a occhi chiusi la versione per personal computer. Diversamente fate molta attenzione, potreste scontrarvi con una bestia di difficoltà davvero ardua da imparare a domare.

Source: Spaziogames.it

Operation Flashpoint: Dragon Rising è sicuramente un FPS solido e impegnativo, tecnicamente ben realizzato e dotato di modalità online di grande interesse tanto per il coop quanto per il versus. È un peccato che non sia stato fatto granché per il gioco in singolo, visto che le undici missioni disponibili si completano troppo in fretta e propongono un’azione spesso fine a sé stessa, senza particolari variazioni né spunti originali.

La pur ottima libertà d’azione risulta spesso sacrificata in nome dell’urgenza, e sono davvero tante le situazioni che potevano essere sfruttate meglio. Le uccisioni silenziose e le infiltrazioni, ad esempio, sono davvero rare. Allo stesso tempo, l’uso dei veicoli risulta libero ma non viene quasi mai incoraggiato da una struttura delle missioni ferma sempre sui soliti punti: distruggi l’obiettivo X, recati al luogo Y. Su questo fronte la serie ha ancora molto da imparare dai suoi concorrenti. Ci sono tutti i presupposti perché Operation Flashpoint possa fare il grande salto, insomma, ma per il momento deve accontentarsi di essere “solo” un ottimo titolo.

Source:Multiplayer.it

Operation Flashpoint: Dragon Rising System Requirements

  • CPU SPEED: 2.4GHz Dual Core Processor
  • RAM: 1 GB
  • OS: Windows XP SP2 or later
  • VIDEO CARD: NVIDIA 7600 GT 256 MB or ATI Radeon X1800XL 256 MB
  • TOTAL VIDEO RAM: 256 MB
  • DIRECTX VERSION: DirectX 9.0c
   

2. Arma 3

Per godere di ArmA III è necessario armarsi di pazienza, e non parliamo solo della necessità di aspettare la campagna, l’operato dei modder o di trovare giocatori con cui organizzare partite che consentano di fruire appieno della peculiare formula del titolo Bohemia. Per trovare soddisfazione in ArmA III è innanzitutto necessario comprenderne i ritmi che sono funzionali a un tipo di gameplay non comune.

L’intensità di ArmA III non si esprime attraverso combattimenti convulsi, come quelli che caratterizzano la maggior parte degli sparatutto militari moderni, ma vive di tempistiche che consentono di chiamare i rinforzi, di aggirare il nemico, di faticare per raggiungere un mezzo e di trovare rifugio in un vecchio tempio arabo per prendere fiato dopo una fuga convulsa. E ricavare immense soddisfazioni da ciascuna di queste attività.

Source: Multiplayer.it

Prova l’esperienza del vero combattimento in un gioco sandbox militare sterminato. Con un’ampia varietà di contenuti per giocatore singolo e multiplayer, più di 20 veicoli e 40 armi e opportunità illimitate di creazione di contenuti, questo è il miglior gioco militare per PC. Autentico, vario, libero: Arma 3 ti manda in guerra.

Source: Eurogamer.it

Arma 3 System Requirements

  • CPU: Info
  • CPU SPEED: Intel Dual-Core 2.4 GHz or AMD Dual-Core Athlon 2.5 GHz
  • RAM: 4 GB
  • OS: Windows 7 SP1 (64bit)
  • VIDEO CARD: NVIDIA GeForce 9800GT / AMD Radeon HD 5670 / Intel HD Graphics 4000 with 512 MB VRAM
  • PIXEL SHADER: 4.0
  • VERTEX SHADER: 4.0
  • DEDICATED VIDEO RAM: 512 MB
  • CPU: Intel Core i5-4460 or AMD FX 4300 or better
  • CPU SPEED: Info
  • RAM: 6 GB
  • OS: Windows 7 / 8 / 10 (64bit)
  • VIDEO CARD: NVIDIA GeForce GTX 660 / AMD Radeon HD 7800 Series with 2 GB VRAM
  • PIXEL SHADER: 5.0
  • VERTEX SHADER: 5.0
  • DEDICATED VIDEO RAM: 2048 MB
   

1. Tom Clancy’s The Division 2

La recensione di The Division 2 non ci coglie di sorpresa, confermando quanto sapevamo da tempo grazie ai numerosi contatti avuti col gioco fino alla sua uscita. Per chi ha apprezzato il primo capitolo si tratta esattamente di quanto atteso: un gioco completo in ogni suo aspetto, dove la continuità del “more of the same” viene confortata da quello che appare come un ragionamento intelligente su ogni elemento modificato o aggiunto rispetto al primo capitolo.

Considerate le somiglianze col gioco di tre anni fa e l’appartenenza al genere dei looter shooter è più che probabile che The Division 2 non piaccia a tutti, ma la fatica di Massive Entertainment riesce a collocarsi senza dubbio ai vertici di questa categoria di videogioco.

Source: Multiplayer.it

The Division 2 impara dai suoi errori ed offre un’esperienza di gioco corposa, attenta alle necessità del mercato dei games as a service e di quelle dei giocatori, grazie ad una Washington piena di contenuti ed attività, ed un endgame che si prospetta davvero molto interessante. Certo, gran parte della formula ludica, quella dello looter shooter in terza persona con sistema di copertura, è mutuata direttamente dal precedessore.

Quella parte che, di fatto, rendeva The Division un titolo godibile. Di sicuro, se avete apprezzato il precedente lavoro di Ubisoft Massive, in questo caso troverete tutto ciò che sentivate mancare in precedenza. Invece, se queste esperienze rischiano solo di sembrarvi ripetitive all’apparenza, The Division 2 potrebbe effettivamente non convincervi, nonostante tutto ciò che c’è di buono.

Source: Spaziogames.it

Tom Clancy’s The Division 2 System Requirements

  • CPU: Core i5-2500k / AMD FX-6350
  • CPU SPEED: Info
  • RAM: 8 GB
  • OS: Windows 7 / 8 / 10
  • VIDEO CARD: 2 GB AMD Radeon R9 270 / Nvidia Geforce GTX 670
  • PIXEL SHADER: 5.0
  • VERTEX SHADER: 5.0
  • DEDICATED VIDEO RAM: 2048 MB
  • CPU: AMD Ryzen 7 1700 / Intel Core I7-6700K
  • CPU SPEED: Info
  • RAM: 16 GB
  • OS: Windows 7 / 8 / 10
  • VIDEO CARD: 8 GB AMD Radeon RX Vega 56 / Nvidia Geforce GTX 1070
  • PIXEL SHADER: 5.1
  • VERTEX SHADER: 5.1
  • DEDICATED VIDEO RAM: 8192 MB
 
IL NOSTRO PROGRAMMA DI RICOMPENSA: COME FUNZIONA?
Site Logo
Link to Steam

Collega il tuo profilo Steam a Cdkeyit

Spin the wheel

Gira la ruota e vinci carte regalo

Join Discord

O guadagnare punti per far girare di nuovo la ruota e partecipare all'evento Discord

Win prizes

Ti senti fortunato? Vinci una PS5, una Xbox Series X o una carta regalo Amazon da 500€